come registrare il preliminare

Per non perdere tempo e non fare lunghe file all’Agenzia delle Entrate, si può prenotare la registrazione sia telefonicamente sia via internet.
Quante copie si devono registrare?
Innanzitutto sarebbe buona norma che qualunque preliminare venisse sottoscritto in originale e registrato in almeno tre copie (oltre a quelle per eventuali intermediari che intendano conservarne una copia per sé) in modo da averne una da lasciare in deposito all’ agenzia delle entrate ed una per ciascuna delle parti, lo stesso vale, chiaramente, per tutti i vari documenti allegati (planimetrie, foto, regolamenti condominiali ecc.).
Quanto si paga?
Questo dipende dalla lunghezza del contratto stesso, dal numero degli allegati e dagli anticipi previsti nel contratto. Ad ogni contratto che si presenterà per la registrazione bisognerà apporre una marca da bollo da 14,62€ per ogni 100 righe di testo scritte, una marca da bollo da 1€ per ogni allegato in formato A4 (il foglio classico) con immagini, foto o documenti e sempre da 14,62€ se si tratta di fogli scritti (ad esempio un regolamento di condominio), mentre per gli allegati in formato A3 si applica una marca da bollo da 1,50€. Tutte le marche da bollo devono avere una data uguale o precedente a quella della sottoscrizione del contratto.